/ La Rapunzel dei libri (e non solo): aprile 2017

domenica 30 aprile 2017

Weekly Recap | 18^settimana [2017]

Salve lettori, è tempo di weekly recap. La foto che segue l'ho scatta con il mio iPhone 5 e la trovate anche sul mio profilo Instagram. Enjoy with me!
fragole-vintage
Questa settimana è iniziata davvero bene, in quanto ho trascorso gran parte di essa all'insegna del relax, libri e blog. Avete notato i nuovi contenuti del blog? Se non l'avete fatto nessun problema, con questo post ripercorriamo la settimana mettendo in luce anche i post che magari vi siete persi. 

sabato 29 aprile 2017

"Nel profondo della foresta" di Holly Black | Recensione

Salve lettori, oggi voglio parlarvi di un libro, letto dietro gentile concessione di Mondadori, che ringrazio. Si tratta di "Nel profondo della foresta" di Holly Black, edito da Mondadori.
Recensione del libro Nel profondo della foresta di Holly Black, edito da Mondadori.


RECENSIONE 
Dopo aver letto la trama di questo romanzo la curiosità si è impossessata di me. Ero così curiosa di conoscere questa storia a tal punto da leggere recensioni in lingua, di lettori che oltreoceano mi hanno anticipato nella lettura del romanzo. Difatti la storia, così come raccontata nella sinossi, è davvero invitante. Non capita tutti i giorni di  leggere di una foresta incantata, nel bel mezzo della quale c'è una bara fatta di cristallo, in cui giace morto, o meglio addormentato, un ragazzo bellissimo con le orecchie affilate come coltelli e le corna. Non solo l'ambientazione, ma ciò che ha contribuito a farmi leggere questo libro sono i due protagonisti Hazel e Ben, che combattono contro le forze oscure della foresta incantata. Sono due adolescenti, ma nel bosco sono due guerrieri, l'uno ammalia i cattivi con la sua dolce musica, distraendoli, l'altra li coglie alla sprovvista e bam....li uccide. Non credete che sia così semplice togliere di mezzo quei mostri perché dalla loro parte hanno la magia invece Hazel e Ben sono due semplici ragazzini.

venerdì 28 aprile 2017

"Credimi" di Calia Read | 5^tappa del blogtour: a chi crederesti: Max o Lachlan?

Salve lettori, oggi il blog ospita l'ultima tappa del blog tour dedicato al libro "Credimi" di Calia Read, edito da Fabbri editore, è disponibile solo in versione digitale a partire da mercoledì 26 aprile.
 
Siete pronti per leggere un romanzo erotico, misterioso e psicologico? A me è piaciuto tanto, soprattutto perché, come spesso accade, quando meno te lo aspetti le tue convinzioni si ribaltano semplicemente.
Nel corso della lettura mi sono trovata difronte a due uomini bellissimi: Max e Lachlan, dei quali Naomi si innamora. Ha conosciuto Max ad una festa da lui organizzata invece Lachlan è il suo amico d'infanzia e di lui è cotta fin dalle medie. Senza loro due Naomi non può vivere, soprattutto ora che è rinchiusa al FairFax, un manicomio, nel quale le è stato detto di essere pazza, anche se lei non ricorda cosa è accaduto prima che la internassero. Per sopravvivere deve ben guardarsi da chi le sta attorno. Voi, al posto di Naomi, a chi credereste: Max o Lachlan?

giovedì 27 aprile 2017

Confess di Colleen Hoover | Movie

Salve lettori, oggi voglio parlarvi della mini serie TV "Confess", ancora inedita in Italia, tratta dal romanzo di Colleen Hoover, edito in Italia da Leggereditore, con il titolo Le confessioni del cuore. Per leggere la recensione del libro, cliccate QUI.
La mia opinione su Confess, la mini serie TV tratta dal libro Le confessioni del cuore di Colleen Hoover
Amo la Hoover e le sue storie e questa chicca, nonché la rappresentazione cinematografica di un suo libro, non potevo di certo perdermela, così, durante un pomeriggio in pieno relax, ho visto l'intera mini serie. La serie è davvero breve, in quanto conta solo sette episodi, ciascuno con una durata media di 20 minuti circa. Pertanto vi basta un pomeriggio per iniziarla e portarla a termine. Difatti risulta assai difficile, se non impossibile, separarsi del video appena dopo aver visto i primi episodi, soprattutto dopo il terzo, in cui la storia inizia a farsi davvero interessante. Insomma dalla quarta puntata in poi non ho potuto fare a meno di vedere Confess senza alcuna pausa o interruzione.

mercoledì 26 aprile 2017

"Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano | 1^ tappa del BlogTour: presentazione del libro ed estratti

Salve lettori, oggi apriamo il blogtour dedicato al libro "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano, edito da Garzanti. In questa tappa tratta vi presento il libro e vi regalo un estratto, così da incuriosirvi ancor più e invitarvi alla lettura.

B LO G T O U R :  E P P U R E   C A D I A M O   F E L I C I ,   E N R I C O   G A L I A N O
Ciò che ci compisce di un libro, non appena lo vediamo, è sicuramente la copertina e, come al solito, Garzanti ha fatto un ottimo lavoro con "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano. Trovo che la cover di questo romanzo sia superlativa, i colori sono intensi e armoniosi, in poche parole la copertina è bellissima. Tuttavia non bisogna mai soffermarsi solo sulla copertina, perché quanti bei libri si celano sotto copertine non straordinarie e viceversa? Infatti, ciò che porta il lettore ad acquistare definitivamente il libro è la trama e la lettura di un piccolo stralcio del libro. Ed è proprio questo ciò che oggi voglio fare con voi! Fingete di essere in libreria, di avere tra le mani questo libro, di adorare la copertina e di apprezzare la trama...
T R A M A
Eppure cadiao felici, romanzo di Enrico Galiano, edito da Garzanti. Presentazione ed estratto.
«Sai perché mi scrivo sul braccio tutti i giorni quelle parole, “la felicità è una cosa che cade”? Per ricordarmi sempre che la maggior parte della bellezza del mondo se ne sta lì, nascosta lì: nelle cose che cadono, nelle cose che nessuno nota, nelle cose che tutti buttano via.»

Il suo nome esprime allegria, invece agli occhi degli altri Gioia non potrebbe essere più diversa. A diciassette anni, a scuola si sente come un’estranea per i suoi compagni. Perché lei non è come loro. Non le interessano le mode, l’appartenere a un gruppo, le feste. Ma ha una passione speciale che la rende felice: collezionare parole intraducibili di tutte le lingue del mondo, come cwtch, che in gallese indica non un semplice abbraccio, ma un abbraccio affettuoso che diventa un luogo sicuro. Gioia non ne hai mai parlato con nessuno. Nessuno potrebbe capire. Fino a quando una notte, in fuga dall’ennesima lite dei genitori, incontra un ragazzo che dice di chiamarsi Lo. Nascosto dal cappuccio della felpa, gioca da solo a freccette in un bar chiuso. A mano a mano che i due chiacchierano, Gioia, per la prima volta, sente che qualcuno è in grado di comprendere il suo mondo. Per la prima volta non è sola. E quando i loro incontri diventano più attesi e intensi, l’amore scoppia senza preavviso. Senza che Gioia abbia il tempo di dare un nome a quella strana sensazione che prova. Ma la felicità a volte può durare un solo attimo. Lo scompare, e Gioia non sa dove cercarlo. Perché Lo nasconde un segreto. Un segreto che solamente lei può scoprire. Solamente Gioia può capire gli indizi che lui ha lasciato. E per seguirli deve imparare che il verbo amare è una parola che racchiude mille e mille significati diversi. Ci sono storie capaci di toccare le emozioni più profonde: Eppure cadiamo felici è una di quelle. 

lunedì 24 aprile 2017

Maisons du Monde, un paradiso per gli amanti del design per interni

Salve lettori, quest'oggi voglio parlarvi della mia gita fuori porta di ieri.
Cosa ho comprato da Maisons du monde: una tazza e una candela profumata
Dopo aver sistemato casa con mia mamma, abbiamo deciso di metterci in macchina e raggiungere il negozio più vicino a noi di Maisons du monde. Devo esservi sincera, non avrei mai immaginato di trovare un paradiso come quello di cui mi sono immamorata, tanto è vero che ho deciso di ritornarci presto, molto presto, quando avrò con me più quattrini da spendere. Vedete, Maisons du monde è il paradiso per gli amanti del design per interni, trovate tutto ciò che potrebbe fare al caso vostro con un tocco di originalità, che non guasta mai. 

sabato 22 aprile 2017

Smalto Pupa n. 055, un colore neutro ed elegante | Beauty: recensione cosmetico

Salve lettori, oggi voglio parlarvi dell'ultimo smalto che ho usato, nonché Pupa n.055.
Sono davvero entusiasta di parlarvi di questo nuovo smalto, anche se lo avevo posto nel dimenticatoio, tuttavia credo di aver finalmente trovato lo smalto che cercavo da mesi, ed è subito diventato il mio preferito. Continuate a leggere per scoprirne di più.
Ma siiiiiii, ecco il colore che preferisco in questa primavera, perché oltre che delicato e tenue, il colore è neutro e dà un tocco di eleganza all'unghia. Infatti questo colore è perfetto per qualsiasi cosa indossiate. Su qualsiasi capo mantiene la sua semplicità ed eleganza ed impreziosisce il vostro look.

martedì 18 aprile 2017

Fondo Fit me! Maybelline NY n.110 Porcelain | Beauty: recensione Make-up

Ben trovati lettori, oggi un post beauty, non posso non parlarvi del mio ultimo acquisto: Fondo Fit me! Maybelline NY n.110 Porcelain, a soli 9,90€!
Ormai da due anni uso tutti i giorni il fondotinta Fit me! Maybelline New York, un fondo che non ho mai cambiato perché l'ho sempre ritenuto strepitoso sulla mia pelle. Allora perché ve ne parlo? Il motivo è semplice: il vecchio Fondo Fit Me è fuori produzione ed è stato sostituto dal nuovo Fondo, che a differenza del precedente, si definisce Matte + Poreless. Questa sostituzione ha fatto sì che valutassi il nuovo fondo e lo paragonassi con il vecchio, perciò questa recensione vedrà i pro e i contro del nuovo Fondo Fit Me.

domenica 16 aprile 2017

Weekly recap | 16^ settimana! [2017] Happy Easter

Cari lettori, innanzitutto Buona Pasqua!! Come ogni domenica, anche oggi un po' di chiacchiere. La primissima cosa che devo dirvi è che questa settimana è migliorata tantissimo nel weekend, che felicità! Come avete passato la settimana? Spero bene!
Come tutte le settimane, anche quella appena terminata è iniziata con i soliti impegni, che mi hanno costretta a trascorrere sempre più tempo fuori casa. La stanchezza si è accumulata inevitabilmente e ho iniziato a desiderare che  arrivasse il weekend fin da mercoledì pomeriggio. Ero così stremata e stanca che avrei voluto dormire per giorni, qualcosa di impossibile, perché di fatti alle sette o otto di mattina sono già in piedi ed operativa. 

sabato 15 aprile 2017

"La ragazza che amava la pioggia" di K.A. Tucker | Recensione

Salve lettori, oggi parliamo di libri. Sotto le note di Shape of you di Ed Sheeran, scrivo la recensione di "La ragazza che amava la pioggia" di K.A. Tucker, secondo libro della serie Burying Water, edito da Newton Compton. Per maggiori informazioni sulla serie, cliccate qui. Per la recensione di 99 giorni, cliccate qui.

RECENSIONE
Finalmente, dopo un libro in lingua inglese, ho deciso di riprendere i miei arretrati in lingua italiana ed ho scelto di leggere "La ragazza che amava la pioggia" di K.A. Tucker. Ormai questa scrittrice è una garanzia, adoro ogni suo scritto perché ogni storia è particolare e nuova nel suo complesso e mai banale. I suoi finali sono sempre imprevedibili, i colpi di scena sono numerosissimi, ed è proprio ciò che talvolta chiede il lettore quando necessita di avventura, di suspense e di finali che portano speranza. Ogni storia che leggiamo occupa un posto nel nostro cuore e nella nostra mente e, così come accadde per Alex e Jesse in 99 giorni, anche Clara e Luke hanno un bel posticino nel mio cuore. Non vi nego che l'hanno maltrattato un po' perché non sono mancate le lacrime ben oltre la prima metà del libro, quando la storia è così vicina al lettore tanto da farla propria. Non è possibile riporre il libro se non dopo aver letto la parola fine. Ero così convolta nella loro storia che ieri sera ho fatto le ore piccole, ma proprio non potevo abbandonare il libro sul più bello. È contro la mia natura. 

venerdì 14 aprile 2017

"The glittering court" di Richelle Mead | 1^ tappa del Blogtour: Presentazione e incipit

Salve lettori e ben ritrovati, oggi voglio parlarvi di un libro che tra pochissimi giorni sarà finalmente disponibile negli stores virtuali e non. Con immenso piacere, vi presento "The glittering court" di Richelle Mead, che ha avuto grande successo oltreoceano e sarà pubblicato in Italia grazie a Edizioni LSWR, una casa editrice poco conosciuta ma che ci regala non solo questa nuova ed affascinate storia ma anche la copertina originale, che lascia senza parole il lettore. È meravigliosa, non credete?
Perciò, GRAZIE EDIZIONI LSWR!!!


Attualmente la serie consta di tre romanzi, i primi due già pubblicati in lingua originale ed entrambi molto ben valutati complessivamente dal pubblico di Goodreads.com. Il terzo romanzo, si dice, sarà pubblicato nel 2018.
Scopriamo la trama:
Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l’opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l’aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d’interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos’altro: l’occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell’oceano.
Dopo un incontro fortuito con l’affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente – o meravigliosa – è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte.

lunedì 10 aprile 2017

La mia routine quotidiana quando sono "sotto esame". Ecco come affronto il quarto anno di giurisprudenza

Salve lettori, oggi vi svelo i miei segreti per affrontare la vita da studentessa, alle prese con esami e lezioni. Semplicemente mi limiterò a indicarvi le mie abitudini che ho sviluppato in quattro anni di giurisprudenza e ritengo funzionino. 
Con questo metodo non ho aumentato la quantità, bensì la qualità del mio studio. Ricordo che è stato molto difficile abbandonare i ritmi scolastici ed abbracciare quelli universitari. Nel corso del tempo ho dovuto sviluppare un metodo di studio che, non solo mi facesse superare il periodo del "sotto esame" ma anche affrontare l'esame in assoluta tranquillità, sapendo di avere un'ottima preparazione, e conseguire bei risultati.
La mia routine, che mi accingo a mostrarvi, mi ha aiutato molto ad allentare lo stress e l'ansia, ma soprattutto mi ha consentito di distribuire lo studio, come è bene che sia, e non concentrarlo tutto, no stop, nelle ultime settimane. 
Senza questo metodo non sarei mai giunta al quarto anno di giurisprudenza in tempi regolari, senza alcuna bocciatura e nessun voto rifiutato. Non serve essere molto bravi, ma serve impegno, dedizione e un pizzico di passione.
 
1- Studio durante le ore mattutine. Solo qualche anno fa ho sperimentato che la mattina è sicuramente il momento della giornata più fruttuosa, quella in cui studio più celermente, perché apprendo più velocemente i concetti e li espongo, di conseguenza, più rapidamente. 
2- Non apro libro se prima non ho fatto una buona e lunga colazione. È vero, ognuno ha i suoi tempi. Io devo necessariamente godermi il pasto preferito della giornata: la colazione, che è davvero l'opposto di una colazione salutare (ma di questo è ignaro il mio trainer)! Tuttavia necessito di zuccheri in abbondanza per poter iniziare una mattina di studio intenso. Molto spesso la mia colazione dura dai 10 ai 20 minuti, in quanto non manco di visitare i miei social e di gustarmi pacificamente i biscotti in tavola.

domenica 9 aprile 2017

"Paper hearts" di Claire Contreras | Recensione

Salve lettori, oggi voglio parlarvi di un libro che ho letto in lingua inglese perché davvero non potevo aspettare che venisse pubblicato qui in Italia. Si tratta di "Paper hearts" di Claire Contreras, secondo romanzo della serie Heart, ancora inedito in Italia. (Anche se credo che tra un paio di mesi al massimo questo libro sarà nelle librerie italiane grazie alla Newton Compton).

RECENSIONE
Dopo aver letto "Life is love" e "Love is forever" di Claire Contreras, non potevo aspettare i tempi di pubblicazione della casa editare italiana, seppure non poi così lenti, per il secondo libro della serie. Non vedevo l'ora di scoprire la storia di Mia e Jensen, che molte lettrici oltreoceano hanno definito ancora più appassionate di quella di Oliver e Estelle. Tuttavia non credo di poter dirvi esattamente quale tra le due ho preferito, sicuramente sono due libri che consiglio caldamente, in quanto c'è il mix perfetto di suspense, love and sex. 
Claire Contreras mi ha emozionata, con questo libro è riuscita a far sorride il mio cuore, soprattutto con il suo lieto fine che farà felici le più accanite amanti del genere romance. 
"Finding a guy isnt't a problem. Keeping a guy is a problem, and finding the guy is a complete catastrophe."
Dopo tanti appuntamenti insoddisfacenti, Mia è stanca di trovare un uomo che non amerà mai perché nessuno regge il confronto con Jensen, l'uomo che continua a governare il suo cuore nonostante le abbia provocato un grande dolore. Giunta a NYC, in cui svolgerà una nuova attività lavorativa, Mia incontra Jensen, men che meno come suo cliente, perché non dimentichiamoci che Mia è un'ottima fotografa. Se in un primo momento le cose tra loro sono davvero difficili, il tutto diventa più semplice quando, giorno dopo giorno, Mia e Jensen si vivono e si scoprono sempre più innamorati l'uno dell'altra. Ma cosa è successo anni addietro tanto da rovinare il loro rapporto? Cosa ha portato Jensen a lasciare Santa Barbara e lasciare la donna che non ha mai smesso di amare? 
"Because that was what we had. It was unstoppable, unyielding, and all-consuming."

sabato 8 aprile 2017

NEWS - il blog cambia nome

Salve lettori, è già da un po' di tempo che mi frulla in mente l'idea di cambiare nome al blog e trovarne uno che davvero mi rappresentasse e mi piacesse è stato difficile, di fatti non ho trovato un nome creativo, ma ho voluto semplicemente utilizzare il mio nome.
Così facendo ho finalmente reso il blog svincolato dal tema libri, che seppure resterà una categoria centrale del blog, ma non sarà l'unica.
Spero che questo non crei alcun disagio.
Un abbraccio, R ♥

domenica 2 aprile 2017

Weekly recap | 14^ settimana [2017]

Salve lettori, oggi un weekly recap un po' diverso dal solito. 
Aspettavo con gioia l'arrivo della primavera. Aspettavo di riporre i piumini, le sciarpe di lana, gli stivali. Aspettavo di indossare abiti dai colori più sgargianti, ma soprattutto aspettavo che la luce diurna durasse per più tempo possibile. Aspettavo le giornate soleggiate per rintanarmi sul mio dondolo preferito e leggere per ore. E anche se tutto quello che aspettavo è appena arrivato non posso dedicarmi alle mie passioni. Immaginavo che questo periodo mi avrebbe messa alla prova, e così è stato e sarà. Ne avrò ancora per qualche mese, ma devo tenere duro perché il mio percorso si concluda così come ho sempre sognato per anni. Ancora altri sacrifici, anche se non saranno gli ultimi, per godere delle soddisfazioni di avere una laurea tra le mani. La strada per la laurea non è ancora molto vicina, ma ogni giorno che passa è un giorno in meno per quel giorno. Ogni esame che supero è un passo sempre più vicino alla vetta. Perciò, se è questo il motivo per il quale devo riporre, seppure momentaneamente, le mie passioni che ben venga. Non vi pare che sia un valido motivo?
Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!