/ La Rapunzel dei libri (e non solo): "Beautiful" di Christina Lauren | Recensione

mercoledì 1 marzo 2017

"Beautiful" di Christina Lauren | Recensione

Buongiorno lettori e ben ritrovati. Già ieri, nel weekly recap, vi preannunciavo che vi avrei parlato di un libro che letto in pochissime ore. Eccovi svelato il titolo: "Beautiful" di Christina Lauren.
"Beautiful" di Christina Lauren | Recensione
CLICCA QUI  PER LA TRAMA ED ALTRE INFO
RECENSIONE
Talvolta leggere un romance diventa una necessità. Per quanto siano stimolanti e creativi i fantasy, talvolta ciò di cui abbiamo bisogno è solo un bel romance, un romanzo sentimentale senza troppi drammi e lacrime, ma bello, passionale, avvincente e romantico. Talvolta invece mi ritrovo a non tollerare più i romance perché la storia che mi si propone è già bella che sentita e molto scontata, ma non è questo il caso di "Beautiful".
Credo che il duo, Christina Lauren, abbia scritto una delle più belle serie romantiche ed erotiche degli ultimi anni, senza quel pathos che porta il lettore a rattristirsi con i protagonisti della storia che sta leggendo. No, semplicemente si tratta di una storia che non ha nulla di inverosimile, con dei personaggi che hanno spirito ed ironia. Non vi sorprendete se dopo pochissime pagine vi starete sbellicando dalle risate, perché Pippa ne combina delle belle, soprattutto in aereo con uno sconosciuto bellissimo ed elegantissimo. Pippa però è semplicemente lei stessa, certo che quando si fa prendere la mano dall'alcool è una versione troppo colorata e vivace della donna. Pippa è così: porta luce, sorriso e serenità.
Non l'avrebbe mai detto, Jensen, che dopo quella sventura in aereo avrebbe ritrovato quella donna proprio a casa di sua sorella e non si sarebbe neanche immaginato che i suoi programmi di lavoro sarebbero andati in fumo a causa del viaggio per cantine, distribuite sulla costa, con i suoi amici. Quanti anni sono passati dall'ultima vacanza? Dall'ultima volta in cui ha abbandonato il telefono e si è goduto la compagnia dei suoi amici? 
Jensen si è dedicato solo al lavoro, che l'ha aiutato ad affrontare la separazione con sua moglie Becky. Dopo aver passato anni con questa delusione, Jensen ha un certo terrore di avere relazioni, che richiedano impegno, con una donna, ma è davvero stanco di tornare a casa e non trovare nessuno ad aspettarlo. La sua vita potrà cambiare in una settimana? Potrà innamorai di quella donna eccentrica, vulcanica e semplicemente favolosa? I suoi occhi sono dei magneti, la sua pelle è una tentazione e le se buone intenzioni di non avere coinvolgimenti si affievoliranno presto. 
Jensen è davvero un gran bel figo, o meglio, è davvero un uomo attraente, con il suo completo di alta sartoria, le sue scarpe ben lucidate e il suo volto ben curato. Mentre Pippa non le si può dire di esser sobria. Ama i colori, vestirsi in modo eccentrico, talvolta indossando calze anche color fluo e tingendosi i capelli di viola, rosa..., in effetti i colori la rappresentano tanto ed è l'emblema di quanto una donna non deve cambiare per un uomo, ma deve vestirsi, colorare o acconciare i capelli e truccarsi solo per piacersi, guardarsi allo specchio e restare stupefatti da quanta bellezza una donna emani. Tuttavia, l'aspetto fisico non è l'unica cosa che conta. Jensen dovrà farai conti con il buon cuore di Pippa, che più e più volte è stato maltrattato, ferito e ricucito. Sarà lui a sferrargli l'ultimo colpo, riducendo a brandelli senza alcun modo di ripararlo? 
Anche Pippa deve andarci piano con Jensen, ancora scottato dalla storia con la sua ex-moglie, ma si sa, se non ci si mette in gioco e non ci si lascia andare si vivrà con il rimpianto di non aver vissuto e si rimarrà soli, senza nessuno che ci aspetti prima di andare a letto e ci dia il bacio della buonanotte.
Non c'è nulla che rimproveri a Jensen se non il fatto di essere un uomo, e come tale di non accorgersi mai delle cose che sono proprio sotto i suoi occhi. Gli rimprovero magari il fatto di non aver dato ascolto ai suoi sentimenti e di aver dato troppa priorità al lavoro piuttosto che alla sua felicità, perché per quanto il lavoro dia soddisfazioni, di certo non tiene il letto caldo. Tuttavia, all'infuori di ciò, Jensen è davvero bello dentro e fuori, così come i suoi amici: Max, Bennet, Will e Niall. 
Pippa invece sprizza solarità e vivacità da tutti i porti e questo è un punto a suo favore e grazie a lei ho finalmente sorriso in più casi perché ha davvero una bocca grande per quante ne dice.
Non vi nascondo  che in questa storia ho adorato Will e Hanna, ma mi sono mancati Bennet e Chloe, che si intravedono solo un po', e Max e Sara, con una famigliola da fare invidia a chiunque. Insomma, appassionata quale sono delle loro storie avrei voluto più  Bennet e Chloe e più Max e Sara, ma fa nulla. Questo non pregiudica la riuscita di questo libro. Un ottimo romance, dai toni un po' osé! Leggetelo, leggetelo, leggetelo. 
3.5 stars!

"Beautiful" di Christina Lauren | Recensione

Bene lettori, questo è tutto per oggi. Spero questa recensione vi sia piaciuta. 
Scrivetemi nei commenti se l'avete letto o avete letto almeno un libro di questa serie e cosa ne pensate. Vi aspetto!!!
Bacioni, R ♥

2 commenti:

  1. post molto molto bello =)
    ti seguo e mi farebbe piacere se anche tu lo facessi =)

    http://lucia2506.blogspot.it/

    RispondiElimina

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!