/ La Rapunzel dei libri e non solo | Rosalba Ranieri : maggio 2016

lunedì 30 maggio 2016

Recensione: 'Senza difese' di Meredith Wild

Cari lettori, quest'oggi una recensione in anteprima del romanzo, 'Senza difese' di Meredith Wild (Hardwired), primo della serie 'Hacker', edito da Newton Compton il 26 maggio.

Titolo: 'Senza difesa' | Titolo originale: Hardwired | Scrittrice: Meredith Wild | Serie: Hacker #1 (1.Senza difesa -2.Hardpressed -3.Hardline -4.Hard Limit -5.Hard Love) | Pagine: 320 | Casa editrce: Newton Compton | Data di pubblicazione: 26/05/2016

Qualche giorno dopo la laurea, Erica Hathaway si ritrova faccia a faccia con un gruppo di investitori che dovrà decidere se finanziare o meno la sua start up. L’unica cosa che non si aspettava era di sentirsi tremare le gambe di fronte a un investitore arrogante e affascinante che apparentemente ha deciso di far deragliare la sua presentazione. Ricchissimo e con la fama di essere un hacker, Blake Landon ha già fatto fortuna nel campo dei software, ed è abituato a ottenere quello che vuole senza difficoltà. Affascinato dai modi e dalla bellezza di Erica dal momento in cui è entrata nella sua sala riunioni, è deciso a conquistarla. Per riuscirci dovrà far crollare le sue difese e ottenere la sua fiducia. E questo significa rinunciare al completo controllo della situazione. Cosa alla quale non è abituato. Ma scavare nella vita delle persone è rischioso… Nel passato di Erica infatti c’è un oscuro segreto che deve restare nascosto per non rischiare di distruggere tutto ciò che lei ha costruito fino a quel momento…

Riprendere a scrivere dopo giorni non è mai semplice, soprattutto quando devo parlare di un libro che avrei dovuto evitare, in quanto manca di coinvolgimento ed emozioni, solo parole su carta. Questo libro non ha cuore, non ha anima, ma per me è stato semplice inchiostro su carta, per questo motivo credo di non portare a termine la serie, cosa che odio non poco. Chiamatemi come volete: precisina o in altro modo, ma detesto iniziare una serie e non portarla a termine. Non so voi, ma le cose lasciate a metà non le digerisco per nulla, per questo motivo preferisco attendere la pubblicazione di tutti i romanzi che completano la serie e iniziarla. Con questo libro, però, è stato semplice annoiarsi per la storia raccontata. Troviamo due protagonisti, che sembrano una brutta copia di Anastasia e Christan, delle 'Cinquanta sfumature di grigio'. Facciamo subito chiarezza: non pensate che anche nel libro della Wild ci sia l'alto contenuto erotico come quello delle 'Sfumature', e soprattutto, seppure 'Senza difese' è un libro abbastanza 'bollente' (concedetemelo), non si tratta dello stesso rapporto sessuale che Christian chiede ad Ana. Le similitudini, però, sono lampanti: si piacciono ma l'uno resiste all'altro, fin quando non ne hanno abbastanza. Finiscono a letto, lei scappa, lui la rincorre. I segreti vengono a galla, come anche le paure. Tutto porta ad un finale che, se avete letto le 'Cinquanta sfumature', potete intuire. Ecco un altro motivo per il quale odio leggere serie ancora non complete. 
Nel bel mezzo del libro ho pensato e ripensato di abbandonarlo, ma avendolo ricevuto per gentile concessione dalla casa editrice, mi sentivo invogliata a continuare la lettura e portare a termine il racconto. Il finale è stato la parte che più mi ha intrigato, infatti non mi dispiacerebbe leggere cosa succede subito dopo ma non comprerò il successivo romanzo, questo è poco ma sicuro. Penso che ci sia tanto altro da leggere e di gran lunga migliore. Ho un arretrato pazzesco, un kobo che straripa di roba, perchè in fatto di libri non riesco a frenarmi. Appena i miei occhi si posano su un bel libro, con una copertina che mi colpisce e una trama che fa al caso mio, eccomi che il libro è lì sul lettore ad attendere che venga letto. 
Insomma, con questa breve recensione avrete ben capito che il romanzo non mi è piaciuto, che non lo consiglio, in quanto banale, talvolta noioso, e troppo vicino alla storia della James. 
Valuto il romanzo:

Breve, brevissima recensione, ma significativa.
Vi porgo le solite domande: leggerete il romanzo? Lo avete già fatto? Cosa ne pensate?
Vi aspetto qui sotto, e, se vi va, condividete il post dove vi pare, con i nuovi pulsanti è tutto più facile.
Un abbraccio, R.

domenica 29 maggio 2016

Chiacchiere e buoni propositi

Cari lettori, rieccomi nella blogosfera. E' un periodaccio, lo ammetto. Avrei dovuto sostenere un esame MOLTO importante lunedì, ma l'ho rimandato. I ritmi di studio sono stati estenuanti e ciò che ho odiato di più è stato svegliarmi all'alba (per carità, l'alba è straordinaria) e perdere le forze solo alle 10:30 del mattino. Non solo il mio corpo, bensì la mia mente non ha più retto, pertanto ho perso questa sfida, ma non la battaglia. Ho spostato questo esame tra qualche settimana, magari avrò più tempo per vivere, anzi no, per sopravvivere. Tuttavia, ho ripreso la mia vita quotidiana: libri e, come potete vedere, ho ripreso a postare qui sul blog, cosa che mi mancava non poco. Certo che i vostri commenti, qui e sul profilo instagram, mi hanno rincuorato: sono solo io quella che si è fermata e non voi, che nonostante la mia mancanza, avete dedicato un piccolo attimo della vostra giornata alle mie parole e avete lasciato un pezzo di voi stessi. Per questo vi ringrazio. 
Sinceramente, non avrebbe senso ricapitolare la settimana, magari la dimentichiamo con un battito di ciglia, vi va? Oggi voglio solo chiacchierare con voi e raccontarvi della mia estate ideale, solo buoni propositi.
Se c'è una cosa che ho imparato da questa esperienza è che senza libri non posso vivere. Sono stati la mia ancora di salvezza, quel mezzo per poter liberare la mente da molteplici informazioni tecniche e complesse. E' nei momenti nei quali ti privi di qualcosa che comprendi quanto sia vitale quel qualcosa, quanto ti manchi. Mi sono rinchiusa nella mia torre, neanche fossi veramente Rapunzel, che aspetta un ...non sono sciocchina, i principi azzurri non esistono, ma io non attendevo l'azzurro, solo la libertà: un peso in meno, un voto e dei cfu in più. Insomma avete capito: più spensieratezza e mare per me e meno preoccupazioni, ma facevo sogni troppo in grande. 
Ho capito che non bisogna pretendere troppo da se stessi e concedere il giusto tempo a tutto. Ogni cosa ha il suo tempo e noi possiamo abbreviarlo, giusto un pochino, mai ridurlo totalmente.  Mai pretendere troppo da se stessi, perchè non accettarsi per quello che si è, ma cercare sempre di migliorarsi? E' sintomo di crescita, di maturazione, ma talvolta bisogna solo apprezzarsi.
Chi si accontenta, gode. Un detto che ho ripetuto sempre più volte tra me e me, ma che non riesco ancora a cogliere a pieno. Accontentarsi? In alcuni casi, io non so cosa significhi. Io voglio tutto e il massimo, e se devo sacrificare qualcosa, che spesso e volentieri sono io e le mie passioni, che ben venga o.... mal venga, ma.... che venga ugualmente.

sabato 21 maggio 2016

Recensione: 'Una valigia piena di sogni' di Paullina Simons

Cari lettori, il post di oggi è una recensione sul romanzo di Paullina Simons, dal titolo 'Una valigia piena di sogni' (Lone Star), pubblicato dalla casa editrice Harper Collins.

Titolo: Una valigia piena di sogni | Titolo originale: Lone Star | Scrittrice: Paullina Simons | Libro auto-conclusivo | Genere: Romance contemporaneo | Pagine: 581 | Data di pubblicazione: 12/05/16 | Casa editrice: Harper Collins

Chloe e Mason, Hannah e Blake. Due coppie, due fratelli, due migliori amiche. Il viaggio dopo il diploma è l'occasione a lungo sognata per vivere una nuova avventura insieme prima che le loro vite prendano strade diverse. La meta è Barcellona, ma prima devono fare tappa in alcune città dell'Europa dell'Est per onorare una promessa di famiglia. E qui, tra i tesori di una terra che muove i primi timidi passi dopo il crollo dei regimi comunisti, Chloe incontra Johnny Rainbow, un misterioso ragazzo americano che gira il mondo con la chitarra sulle spalle, un sorriso sulle labbra e un oceano di segreti negli occhi. Con lui i quattro amici attraversano in treno il vecchio mondo, da Carnikava a Treblinka, da Cracovia a Trieste, in un viaggio indimenticabile che li porta nel cuore dell'Europa e nell'oscuro passato di Johnny... Un viaggio che rischia di far saltare i progetti di Chloe per il futuro, che la costringe a mettere in discussione tutto ciò che era convinta di volere, che spoglia di ogni falsità il suo legame con gli amici di una vita finché non le rimane che un'unica certezza: comunque vada a finire, dopo questo viaggio le loro vite non saranno più le stesse. Una storia incantevole e struggente, e un finale indimenticabile che rimarrà a lungo nel cuore dei lettori.

Voglio iniziare questa recensione parlandovi del motivo per il quale ho scelto di leggere questo libro. Immune alla bellezza de 'Il cavaliere d'inverno', ho deciso di immergermi in un altro scritto della Simons, pensando di poter innamorarmi di un'altra storia, tratta dalla penna della scrittrice. Certo, la scrittrice ha uno stile armonioso, che sa coinvolgere il lettore, ma la storia che racconta in 'Una valigia piena di sogni' non è stata entusiasmante come credevo, così mi sono ritrovata ad iniziare e terminare il libro nell'arco di una settimana. 
Il libro si divide in tre parti: la prima racconta del pre-viaggio; la seconda del viaggio e infine la terza, ambientata nel futuro, post viaggio.
Nella prima parte del racconto il lettore conosce i quattro protagonisti dagli occhi della dolce Chloe. Hannah vive solo con sua madre, Blake e Mason sono fratelli, e fanno quel che possono per aiutare economicamente la loro famiglia e poi c'è Chloe, amata e protetta dai suoi genitori. 
Di quella protezione Chloe ne ha abbastanza, vorrebbe avere più libertà e quel desiderio sembra realizzarsi con il viaggio che sogna di fare da anni, dopo il diploma. Lei e Hannah hanno già deciso la meta: Barcellona, quello che manca è solo il consenso dei loro genitori. Sarà difficile per i genitori di Chloe concederle quest'opportunità, Barcellona non è certo dietro l'angolo e amano così tanto la loro figlia da volerla proteggere dal mondo, che spesso e volentieri sa essere molto crudele. Hannah e Chloe non viaggeranno sole. Mason e Blake le accompagneranno, così anche loro si metteranno in viaggio.
Per tutta la prima parte troviamo Chloe alle prese con i suoi genitori, che non le consentono subito di partire, ma solo grazie a sua nonna Chloe e i suoi amici potranno raggiungere Barcellona, ma a una condizione: che facciano tappa in alcune città dell'Europa dell'Est. Peccato che nulla andrà esattamente come loro hanno progettato. 
A inizio seconda parte, ero pronta a partire con i miei amici di carta. Come un qualsiasi passeggero, mi sembrava di esser lì nel vagone dove Chloe e Hannah incontrano Johnny, il ragazzo con la chitarra sulle spalle. Ed è a partire da questo momento in poi che il romanzo acquista una marcia in più, sì perchè Johnny porta movimento, dinamicità al racconto. Finalmente un personaggio tutto nuovo da scoprire e la scrittrice fa mistero sul ragazzo che canta come una divinità.

venerdì 20 maggio 2016

Opinioni librose Special Saga: 'Dieci piccoli respiri' di K.A Tucker

Cari lettori, quest'oggi, io e Susy, di I miei magici mondi, vogliamo presentarvi la rubrica 'Opinioni librose' dedicata alle serie librose. Vi parleremo, attraverso le consuete cinque domande, adattate alle saghe, dei libri che compongono la serie e dei nostri pareri su di essi. Scoprirete il nostro libro preferito e quello meno gradito; scoprirete i nostri personaggi di carta preferiti e perchè leggere o meno la serie. La saga, con la quale iniziamo questa rubrica è 'Dieci piccoli respiri' di K.A.Tucker.

1. Se dovessi parlare di questa saga in poche parole, quale useresti?

Susy: Coinvolgente, emozionante e bellissimo

Rapunzel: Tutti i libri sono entusiasmanti. Non ricordo di aver letto una serie con così tanto ardore. Ogni libro ha un proprio fascino, una propria anima e un proprio cuore. Le storie sono l'una diversa dall'altra. Non si corre mai il rischio di ritrovarsi in storie simili tra loro.


2. Quale tra i libri ti è piaciuto di più e quale meno? Perchè?

Susy: Comincio subito col dire che ho apprezzato tutti i libri senza nessuna eccezione perché sono scritti in modo davvero stupendo. Se, però, devo fare una scelta allora questa ricade su Dieci piccoli respiri perché la storia di Trent e Kacey è davvero imperdibile. Io invece ho trovato meno coinvolgente Una piccola bugia, che per quanto  mi sia piaciuto ugualmente, la storia non mi ha regalato le stesse emozioni degli altri.

Rapunzel: Questa domanda è un trabocchetto, non credete? Come Susy, anch'io ho adorato tutti i libri della serie ma, ad esser sincera, il mio preferito è il secondo 'Una piccola bugia' perchè in Livie mi ci rivedo. Il meno avvincente, pensandoci, è stato l'ultimo 'Cinque ragioni per odiarti'. Non so spiegarvi il motivo per il quale non sono entrata in empatia con Reese e Ben, ma, per me, è la coppia meno emozionante.

lunedì 16 maggio 2016

Recensione: 'Sei in ogni mio respiro' di Jessica Park

Cari lettori, quest'oggi vi parlo di 'Sei in ogni mio respiro' (Left drowning) di Jessica Park, primo romanzo della duologia 'Left Drowning'. Edito da Sperling & Kupfre, il 26 aprile.

Titolo: 'Sei in ogni respiro' | Titolo originale: Left drowning | Scrittrice: Jessica Park | Serie: Left Drowning #1 (-1. Sei in ogni mio respiro -2. Restless Waters ) | Genere: Romance | Pagine: 384 | Data di pubblicazione: 26/04/2016 | Casa editrice: Sperling & Kupfre

La vita di Blythe McGuire è ormai da troppo tempo un vortice di pensieri, panico, depressione e apatia. Da quattro anni, per l'esattezza. Da quando un terribile incendio ha portato via i suoi genitori.
Per Blythe, quella ferita brucia ancora, oggi come ieri. Ed è impossibile separare i ricordi dal dolore. Un dolore devastante che le toglie il respiro. Come se, ogni giorno, fosse sul punto di affogare e dovesse lottare per non andare a fondo.
E ora, all'ultimo anno di college, è stanca, senza più voglia di combattere.
Poi, però, qualcosa cambia. Succede quando il suo sguardo incontra quello di Chris Shepherd.
Chris la trascina fuori dal torpore che l'avvolge. Si insinua in quella piccola parte di lei che ancora insegue la speranza. Il piacere. E la riporta alla vita.
Blythe, seppure con qualche esitazione, comincia ad amarlo.
Ma non appena le acque si fanno più calme, si accorge che lo stesso Chris è intrappolato nel proprio passato. Un passato che potrebbe essere più complicato del suo. E lei, forse, è l'unica persona in grado di salvarlo.
Perché quando la vita ti trascina in un abisso oscuro, per risalire puoi soltanto nuotare contro la corrente, respirare e amare.

Se dovessi usare semplici parole per parlare del libro, userei: dolce, intenso, soave, profondo. Questo romanzo è capace di far viaggiare, sognare, conoscere l'amore e il dolore. Con alcuni libri accade con inaspettata semplicità, questo è uno di quelli. Sembra come se il libro fosse stato scritto perché lo leggessi in quel momento della mia vita, nel quale avrei apprezzato ogni aspetto, ogni dettaglio, qualsiasi sfumatura della storia che ci viene raccontata. Ho letto questo romanzo con impazienza di portarlo a termine e scoprire tutto quello che c'è da sapere sui personaggi, perchè in questo libro sono i personaggi che incuriosiscono e attraggono, come una calamita, il lettore.
Blythe. E' solo un nome di quella ragazza che sopravvive giorno dopo giorno con una crepa nel suo cuore. La sua sofferenza è ancora presente e forte come se non fossero mai trascorsi quattro anni da quella tragedia. Avrebbe voluto chiudere gli occhi per un solo attimo e fingere che tutto non fosse mai accaduto e che fosse ancora la vecchia Blythe, con il sorriso a illuminarle il volto, con la spensieratezza della sua età. Ma quella notte ha cambiato tutto. Caldo. Fumo. Fuoco. Soffoco. Muoio. Respira. James.

"La musica dev’ essere il sottofondo, creare l’atmosfera. Quando ti sentirai in quel luogo sicuro, allora potrai correre, e spingere il tuo corpo oltre i suoi limiti. Ti servono delle canzoni con un senso, un’anima, un cuore. -Chris
Il dolore della perdita di chi si ama non si rimargina mai, ma basta respirare, solo respirare e quel dolore sembra divenire più lieve. Ma Blythe non sa ancora respirare. Il dolore è ancora forte da sopportare. Si impone di andare avanti per il bene di se stessa e soprattutto di suo fratello, ma i suoi sforzi sembrano vani fintanto un giorno non incontra, sulle rive di un laghetto, un ragazzo che lancia sassi in acqua. Blythe resta lì, a fissare quel ragazzo e la magia che crea con i suoi sassi. L'acqua prende forma, come se percepisse l'ira e la disperazione nel lancio di quel ragazzo.

venerdì 13 maggio 2016

Estratti: 'Sei in ogni mio respiro' di Jessica Park

Cari lettori, come state?  Oggi vi riporto uno stralcio tratto dall'ultimo romanzo letto: 'Sei in ogni mio respiro' di Jessica Park. Ho adorato questo libro e con questo post voglio deliziare anche voi, se magari non avete ancora letto il romanzo, di un piccolo estratto. In tal modo spero di invitarvi alla lettura. Il libro merita di esser letto. Sono molto entusiasta del romanzo, e ve ne parlerò ancor meglio nella recensione.
  
«La musica dev’essere il sottofondo, creare l’atmosfera. Quando ti sentirai in quel luogo sicuro, allora potrai correre, e spingere il tuo corpo oltre i suoi limiti. Ti servono delle canzoni con un senso, un’anima, un cuore. Non queste stronzate pop.»
Mi ha riportato nel mondo reale, e mi ritrovo a scuotere il capo. «Non lo so. Non mi piacciono quelle con un senso. O un’anima, o un cuore.»
Chris si inginocchia davanti a me, si toglie una cuffietta e me la infila nell’orecchio. Metto una mano sotto la sua per sistemare l’auricolare e lui mi scosta i capelli. Con le dita sul lato del mio viso, mi fa inclinare la testa per fissarmi negli occhi. «Ti servono delle canzoni che ti diano delle sensazioni. Alcune ti faranno sentire forte e altre debole. Alcune ti renderanno determinata e altre ti faranno a pezzi. Ma ti servono tutte.» Parte la musica. È lenta. Delicata e ritmica, fatta di melodie che si intrecciano. «Corri attraverso il dolore.»
Scuoto di nuovo la testa, con lo sguardo fisso alle sue spalle. «No.» Vorrei concentrarmi sulla sua nuca abbronzata.
Annuisce. «Sì invece. Corri per attraversarlo, sentirlo, lascialo venire.»
«No», ribatto, più ostinata. «Lo faccio già fin troppo.»
«Non credo che tu lo faccia davvero. Secondo me, ti soffermi su determinati aspetti delle cose e poi le getti via. Smettila di fare resistenza.»
«Come fai a saperlo?» Dannazione. Di nuovo quel familiare pizzicore agli occhi. È così facile giocare con le mie emozioni, passare in modo del tutto imprevedibile da un estremo all’altro. Desiderio, poi rabbia, dolore… Non c’è mai fine. E con Chris è ancora peggio. Perché non riesco a tenermi a distanza?
«Lo gridi ai quattro venti in tutto ciò che fai. Ti aggrappi a ciò che ti è successo perché pensi che sia tutto quello che hai.»
«È così.»
«Trovati qualcos’altro.»
Scuoto la testa. Non so come si fa.

mercoledì 11 maggio 2016

Recensione: 'L'amore è un disastro' di Jamie McGuire

Cari lettori, oggi vi parlo in anteprima del romanzo 'L'amore è un disastro' (Something Beautiful) di Jamie McGuire, sesto romanzo della serie 'Uno splendido romanzo', disponibile in versione cartacea ed ebook da giovedì 12 maggio. Ringrazio la casa editrice per la copia in anteprima.


Titolo: 'L'amore è un disastro' | Titolo originale: 'Something beautiful' | Scrittrice: Jamie McGuire | Serie: Uno splendido disastro #6 ( -1.Uno splendido disastro -2. Il mio disastro sei tu -3.Un disastro è per sempre -4.Uno splendido sbaglio -5.Un indimenticabile disastro -6 .L'amore è un disastro) | Genere: Romance | Pagine: 150 | Data di pubblicazione: 12/05/2016 | Casa editrice: Garzanti |

Nel cortile del college America cammina sicura di sé. I lunghi capelli biondi le scendono sbarazzini sulle spalle. Nessuno penserebbe mai che dietro quell’aria da ragazza matura si nasconda invece un animo fragile. Solo Shep riesce a leggere la verità dentro i suoi occhi. Perché è l’unico Maddox che non ha paura delle sue emozioni. Per lui la sensibilità non è un limite, ma una forza. Tra i due è amore a prima vista. America trova in Shep il porto sicuro dove abbassare le vele e godersi finalmente il mare che si perde all'orizzonte. Ma quando ci sono in gioco i sentimenti, niente è semplice. Anche l’intesa più profonda deve superare degli ostacoli, deve mettersi alla prova. Soprattutto se i tuoi migliori amici sono Travis e Abby, la coppia perfetta. Due anime gemelle che non riescono a vivere l’una senza l’altra. Il loro legame è una meta che sembra irraggiungibile, ora che hanno deciso di giurarsi amore per l’eternità. Shep vuole seguire il loro esempio, mentre America ha paura di fare un passo così importante. Ha paura dell’intensità di quello che prova per lui. Ci vuole coraggio per affidarsi totalmente a un’altra persona. All’improvviso tra loro ci sono parole in sospeso. Parole non dette il cui silenzio ha un rumore assordante. E a nulla valgono i consigli di Abby e Travis.Fino al giorno in cui decidono di partire insieme per un weekend. Due giorni che dovrebbero essere come tanti altri. Ma che cambieranno ogni cosa. Perché ci sono momenti in cui la razionalità non ha potere. Momenti in cui i sentimenti sono più forti delle proprie scelte. Momenti in cui il destino sa leggere quello che c’è in fondo al cuore e che non si riesce ad ammettere nemmeno a sé stessi. Finalmente le fan di Jamie McGuire sono state accontentate. Da mesi chiedevano di conoscere i particolari della storia d’amore tra America e Shep, due personaggi tanto amati della trilogia di Uno splendido disastro. Abby e Travis hanno il difficile ruolo degli amici che devono proteggere quello che unisce due persone cui vogliono bene. Un romanzo che è un inno al coraggio di rischiare, di mettersi in gioco, di amare.

Un solo giorno. Solo 24 ore sono state più che sufficienti per leggere il sesto romanzo della serie 'Uno splendido disastro'. Inutile dirvi quanto adori la scrittrice e quanto mi piacciano il suo stile e le sue storie. Attendere la pubblicazione dei suoi romanzi qui in Italia è sempre una gioia e leggerli è un gran piacere, per questo non mi sarei mai e poi mai fatta scappare questo nuovo appuntamento con la scrittrice.
Con 'L'amore è un disastro' ritorniamo nella vita dei nostri amatissimi personaggi di carta: Travis ed Abby e soprattutto conosciamo meglio i protagonisti Shepley e America. Leggere ancora dei nostri beniamini, che tanto ci hanno emozionato nei precedenti libri della serie, è un gran regalo, che chiunque lettore appassionato apprezzerebbe, e io come tale, ho trovato molto piacevole guardare Abby e Travis con gli occhi di chi conosce bene la loro storia. Con questo romanzo ho gradito ancor più il loro meraviglioso finale, ma ciò che mi è piaciuto oltremodo del romanzo è stato il racconto su America e Shepley, che questa volta non sono solo gli amici di Travis e Abby, ma sono i protagonisti della storia, ed è del loro amore che ci racconta la McGuire.
Con la sua penna armoniosa e leggiadra, la scrittrice ci regala un libro piacevole. Spazia con semplicità nel tempo e dal loro incontro ci troviamo al matrimonio di Travis e Abby e da lì ci spostiamo a due anni dopo.
Come se il tempo non fosse mai trascorso, Shepley e America si amano, ma il loro rapporto si è incrinato a causa dei due rifiuti alle due proposte di matrimonio di Shepley. In cuor suo, Shepley ha sempre saputo che America è l'amore della sua vita e non c'è donna diversa che vorrebbe avere al suo fianco. Sa che Mare sarà la donna del per sempre, quella con cui vale la pena vivere il resto della vita, quella con la quale creare una famiglia e avere dei bambini, ma sono così giovani che forse il passo importante del matrimonio è ancora troppo prematuro per la loro relazione. Forse è prematuro o forse non lo è. Forse è solo la paura a parlare. Non è mai stato più sicuro di ora, Shepley conosce cosa vuole per il futuro, ma il timore di farsi avanti un'altra volta è troppo grande, in quanto sarebbe insopportabile il rischio di ricevere un altro rifiuto. Questo significherebbe la rottura della loro relazione amorosa, e perdere America è l'ultima cosa che vorrebbe affrontare al mondo.

lunedì 9 maggio 2016

Recensioni: 'Love. Un nuovo destino' di L.A. Casey

Cari lettori, oggi recisisco il primo romanzo della serie 'Slater Brothers', dal titolo 'Love. Un nuovo destino' ('Dominic') di L. A. Casey, edito da Newton Compton il 28 aprile scorso.

Titolo: 'Love. Un nuovo destino | Titolo originale: 'Dominic' | Scrittrice: L.A. Casey | Serie: Slater Brothers, primo romanzo (-1.Dominic -1.5 Bronagh -2.Alec -2.5 Keela -3. Kane -3.5 Aideen -4. Ryder -4.5 Branna -5. Damien -5.5 Alannah -6. Brothers) | Genere: Romance | Pagine: 384 | Casa editrice: Newton Compton | Data di pubblicazione: 28/04/2016

Dopo aver perso i genitori in un incidente d’auto, Bronagh Murphy ha deciso di tenersi a distanza dalle persone, per non dovere soffrire più in futuro. Non ha amicizie, parla poco con gli altri e gli altri la lasciano stare, proprio come lei desidera. Almeno fino a quando Dominic Slater non entra nella sua vita. Abituato a essere sempre al centro dell’attenzione e ad avere gli occhi di tutti addosso, Dominic non può accettare di essere ignorato. Eppure, a quanto pare, la brunetta dalla lingua tagliente non lo degna di uno sguardo, e questo lo fa impazzire. Tanto che quella ragazza solitaria diventa una vera e propria ossessione, ma l’unico modo per arrivare a lei è trascinarla fuori dall’angolo in cui lei stessa si è infilata…

RECENSIONE
Non avevo previsto questa lettura. Non so quale sia stato il preciso motivo per il quale abbia rinunciato a questo romanzo, ma 'Love. Un nuovo destino' di L.A. Casey non è il libro che fa per me. Ve ne parlo perchè, per chi non lo sa perchè non mi segue sul profilo instagram.com (se volete potete seguirmi, il mio account è @rosalbar94), ho letto ugualmente questo romanzo grazie alla deliziosa sorpresa della casa editrice. Le prime impressioni, il più delle volte, non sbagliano ed è stato questo il caso. Il libro non fa per me, e con questa siamo a quota due, due recensioni poco positive in questo mese ed io odio parlare male di un romanzo, ma devo, altrimenti non sarei obiettiva e sincera con me stessa in primis e con voi.
Bronagh vive tranquilla fino all'arrivo in città dei fratelli Slater. Tra i cinque fratelli, Dominic, da tutti chiamato Nico, è quello che rapisce il cuore di Bronagh. Fin dal loro primo incontro, Dominic sa che Bronagh è la donna della sua vita, ma deve fare i conti con la ragazza, che chiusa in se stessa, respinge qualsiasi approccio, amichevole e amoroso, nei suoi confronti. La perdita dei suoi genitori ha reso Bronagh timorosa di aprirsi agli altri e fare entrare gli altri nel suo mondo. Teme di provare sentimenti e di soffrire per la perdita di chi si ami. Le basta l'amore di sua sorella Branna per sopravvivere, ma il destino ha piani diversi per lei.
Dominic, da maschio-alfa che si rispetti, non rinuncerà a conquistare il suo cuore per i timori di Bronagh. Non avrà paura di iniziare una relazione d'amore con Bronagh, perchè lei è l'unica ragazza che ha catturato la sua attenzione, è diversa dalle altre, è bella, è speciale. Certo, la loro relazione non sarà semplice, in quanto entrambi dovranno lavorare su se stessi per far funzionare la loro relazione e sulla scia di incomprensioni e gelosie, odio e amore, si svolgerà tutta la storia.
Ma attenzione, fin qui il libro non avrebbe nulla contro, ma in realtà gli elementi negativi sono tanti, tutti di contorno alla trama di cui sopra.
Fin dalle prime pagine il libro presenta una narrazione alla quale, io personalmente, non sono abituata e che mi ha reso disperata per tutta la lettura del romanzo. Non sono abituata, ma penso che anche voi non lo siate, a leggere un mucchio di parolacce. Non ho neanche la consuetudine di utilizzare epiteti come quelli che usano i protagonisti per mostrare disprezzo verso l'interlocutore. Tra l'altro non mi sarei mai immaginata che questo atteggiamento potesse essere anche femminile. Insomma assisterete a un litigio verbale senza riguardi per nessuno è davvero sconcertante, lo ammetto.

domenica 8 maggio 2016

Weekly recap #22 | 19 SETTIMANA |

Cari lettori, a voi il weekly recap di questa settimana.

I POST DELLA SETTIMANA
Preferiti #3 | APRILE 2016 |
Recensione: 'Love & always' di Sophie Jackson
Recensione: 'Il mio migliore sbaglio' di R.S. Grey
Raccolta di citazioni #6

LE LETTURE DELLA SETTIMANA
  'Il mio migliore sbaglio' di R.S. Grey | Mondadori | 262 pp
'Love. Un nuovo destino' di L.A. Casey | Newton Compton | 320 pp


LE LETTURA DELLA SETTIMANA PROSSIMA
  'Sei in ogni mio respiro' di Jessica Park | Sperling & Kupfre |374 pp
'L'amore è un disastro' di Jamie McGuire | Garzanti | 160 pp


WAITING FOR...
'The Crown' di Kiera Cass | 10/05
'Dimmi tre segreti' di Julie Buxbaum | 10/05
'L'amore è un disastro' di Jamie McGuire | 12/05
'Una valigia piena di sogni' di Paullina Simons | 12/05 (sul sito HC) e 20/05 (altri store come storekobobooks.com, amazon.com...)
'Scrivere è un mestiere pericoloso' di Alice Basso | 12/05
'Unrivaled. La sfida' di Alyson Noel | 12/05
'In viaggio con Albert' di Homer Kickam | 12/05 (sul sito HC) e 20/05 (altri store come storekobobooks.com, amazon.com...)
'Tutti il resto è amore' di Melanie Marchande | 09/05 
'Un meraviglioso imprevisto' di Aurora Rose Reynolds | 11/05
'That Girl' di Jillian Dodd | 12/05
'Gli effetti speciali dell'amore' di Angela Iezzi | 12/05

BLOCK NOTES
Questa è una ricca settimana di novità librose per noi lettori. Una più interessante dell'altra, non credete?
Voglio fare due precisazioni: prenderò 'The Crown' in quanto voglio iniziare questa serie e forse rimanderò l'acquisto di 'That girl', dato che non ho ancora letto il primo romanzo della serie 'That boy'. Sono molto curiosa di leggere il resto, ma sono così tante le novità che sarà impossibile non fare arretrati, soprattutto con la mia lentezza nella lettura.  
Questo periodo va così, ma spero di riprendere molto presto il mio ritmo. 
Voglio inoltre ringraziare tutti i nuovi lettori. Vi auguro una buona permanenza. 
Per finire, mi scuso con gli scrittori emergenti che mi hanno contattato tramite email con richieste di segnalazione e di recensione. Perdonatemi, ma temo che in questo periodo non potrò accontentare nessuno. Vi prometto che, non appena questo periodo frenetico sarà terminato, riprenderò le vostre richieste e vi concederò un post ricco con le segnalazioni dei vostri romanzi, mi sembra il minimo che possa fare.
Vi abbraccio tutti quanti, siete voi che mi invitate a continuare la mia attività nella blogosfera. E' grazie a voi che ho scoperto quanto ami confrontarmi con qualcuno che abbia condiviso la mia stessa lettura. Grazie lettori, grazie per esserci.
Un'ultimissima cosa: Buona festa della mamma.
Un bacio, R.

sabato 7 maggio 2016

Raccolta di citazioni #6

Cari lettori, sabato scorso ebbi l'idea di proporvi la rubrica dedicata alle citazioni ogni fine settimana, così da condividere con voi quelle tratte dai libri letti nel corso della settimana. In tal modo si creerà una vera e propria raccolta di citazioni, frutto di letture settimanali. Pertanto l'appuntamento di oggi è con le citazioni. 
Invito voi a scrivermi nei commenti le citazioni, quelle tratte dalle vostre letture. Vi aspetto.

Tratto da 'Love. Un nuovo destino' di L.A. Casey. 

Ammetto che il libro è un po discutibile, ma questa forse è una delle migliori citazioni.
Ve ne parlerò meglio nella sua recensione, la prossima settimana.
Tratto da 'Il mio migliore sbaglio' di R.S.Grey.

Potete leggere la mia recensione del romanzo cliccando QUI.







Queste sono solo alcune delle citazioni che ho preferito nei due romanzi, ma sono certamente quelle che voglio condividere con voi.
Vi rinnovo l'invito a trascrivere le citazioni che avete preferito.  Facciamo crescere la raccolta di citazioni?
Vi aspetto nei commenti.
Un abbraccio, R.

venerdì 6 maggio 2016

Recensione: 'Il mio migliore sbaglio' di R.S. Grey

Cari lettori, oggi vi presento 'Il mio migliore sbaglio' ('Scoring Wilder') di R.S. Grey, edito da Mondadori il 19 aprile.
Titolo: Il mio migliore sbaglio | Titolo originale: Scoring Wilder | Scrittrice: R.S. Grey | Libro auto-conclusivo | Genere: Romanzo d'amore | Pagine: 262 | Data di pubblicazione: 19/04/2016 | Casa editrice: Mondadori | Prezzo: 9,99€ ebook; 16,15€

Le selezioni per le Olimpiadi sono alle porte e l'ultima cosa che la diciannovenne Kinsley Bryant deve fare è distrarsi con Liam Wilder. Lui è un calciatore professionista, un bad boy adorato in America e ha tutte le caratteristiche del seduttore di talento: • un viso che fa piangere le ragazze √ • degli addominali su cui si potrebbe grattugiare il parmigiano (quello buono) √ • abbastanza fiducia in se stesso da sfuggire alla forza di gravità √√ Per non parlare del fatto che Liam è assolutamente off limits. Proibito. Gli allenatori lo hanno detto chiaramente a Kinsley e alle sue compagne: "concedetevi qualsiasi forma di fraternizzazione extra-allenamento con lui e verrete sbattute fuori da questa squadra più in fretta di quanto voi possiate contare i suoi tatuaggi". Ma ciò non ha fatto che renderlo ancora più attraente. E poi Kinsley ha già contato i tatuaggi visibili e non è certo il tipo di persona che lascia le cose in sospeso... La chimica tra lei e Liam è innegabile e presto si trovano costretti a combattere per tenere segreta la loro storia – tra paparazzi invadenti, compagne di squadra invidiose, dubbi e fraintendimenti. Ma entrambi sono determinati a vivere il sogno sportivo quanto il loro amore e nulla riuscirà a dividerli o scoraggiarli...

RECENSIONE 
'Il mio migliore sbaglio' è un libro sul quale avevo riposto molte aspettative. Se vi fermate a leggere la trama, penserete che questo libro sia il top per gli amanti del genere, ed è quello che è accaduto a me.
Lessi la trama e decisi di acquistarlo nonostante il costo, che oggi penso sia eccessivo. La storia non mi ha coinvolta così come pensavo e le mie aspettative sono state tradite fin dai primi capitoli. 
Capite bene che la recensione che segue sarà poco entusiasmante, in quanto non ho apprezzato granché questo libro.
Ma andiamo per ordine, partiamo dalla storia: Kinsley è un ottimo giocatore e per prepararsi alle selezioni per le Olimpiadi seguirà, per il resto dell'estate, gli allentamenti del Coach Davis. Non avrebbe mai pensato che l'aiuto-coach sarebbe stato Liam Wilder, il ragazzo che tutte le donne sognano di avere anche per una sola notte. 
Anche Kinsley non è immune al fascino di Liam, ma il Coach Davis ha stabilito le regole: sono bandite le relazioni d'amore con Liam, chiunque gli si avvicini sarà escluso dalla squadra. Ma basterà questo avvertimento perchè Kinsley stia alla larga da Liam?
"Riavere i diritti sui miei pensieri sarebbe stato un bel cambiamento. Non sapevo bene quando Liam avesse messo radici nel mio cervello, ma a quanto pareva non se ne sarebbe andato molto presto." - KINSLEY
Anche Liam sembra attratto, come una falena dalla fiamma, da Kinsley. Non è come tutte le altre, con lei Liam si sente a suo agio, non indossa alcuna maschera da bello e irraggiungibile, ma ben sa che lasciarsi andare potrebbe rovinarle il futuro. Pensate sia possibile agire seguendo solo la mente e non l'istinto? 
I baci al buio, gli sguardi, le carezze scambiate lontano da occhi indiscreti, tutto questo non è stato male, anzi, come un Young Adult che si rispetti, posso dire che le relazioni proibite come questa mi divertono, ma questa storia è stata troppo lunga, per i miei canoni.

mercoledì 4 maggio 2016

Recensione: 'Love & always' di Sophie Jackson

Cari lettori, quest'oggi voglio parlarvi di 'Love & always' di Sophie Jackson, novella della serie 'Pound of flesh', edita da Fabbri Editori il 05 maggio. Ringrazio la casa editrice per avermi concesso la lettura in anteprima.
Titolo: Love & Always | Titolo originale: Love and always | Scrittrice: Sophie Jackson | Serie: A pound of flesh, novella 1.5# (-1. A fior di pelle -1.5. Love and Always -2. Nel tuo respiro -2.5 Fate and forever -3. A measure of love) | Genere: Romance | Pagine: 57 | Casa editrice: Fabbri editori | Data di pubblicazione 05/05/2016 | Prezzo: 0,99€ solo in digitale

Quando Kat e Carter si sono incontrati nella prigione di New York, insegnante lei e detenuto lui, l’attrazione che li ha legati sin da subito li ha aiutati a trovare la forza di ripagare il debito che avevano nei confronti della vita e tornare ad amare, ad amarsi. Ora che hanno deciso di passare il resto dei loro giorni insieme, Carter dovrà fare i conti con la gestione dell’azienda di famiglia di cui adesso è a capo, mentre Kat proverà a ricevere l’approvazione della madre, ancora sospettosa nei confronti di Carter, al fidanzamento. Riusciranno a gestire la pressione dei preparativi e destreggiarsi tra la famiglia, un business da milioni di dollari, che non lascia loro molto tempo a disposizione per stare insieme, e la riabilitazione di Max, il migliore amico di Carter? E soprattutto, rimarrà spazio per la passione che li aveva uniti in "A fior di pelle"?

RECENSIONE 

Per tutti i fan di  Kat e Carter di 'A fior di pelle' di Sophie Jackson, la scrittrice ci regala poco più di cinquanta pagine, nella quali continua il racconto dei nostri beniamini. Io non ho resistito. Appena nota la notizia, ho richiesto di leggere in anteprima questo breve racconto ed eccomi qui a parlarvene.
Ritroviamo Kat e Carter lì dove li avevamo lasciati: vivono insieme e felici. Carter è diventato amministratore dell'azienda di famiglia e Kat ha trovato il lavoro dei suoi sogni.
Kat si è lasciata dietro i suoi incubi, Carter ha superato i suoi demoni, e finalmente possono godersi la loro bolla di felicità. Tutto sembra andare per il meglio, ma il meglio deve ancora arrivare. Il meglio è il matrimonio. Si amano, non possono vivere l'uno senza l'altro, allora perchè non dirlo al mondo e sposarsi?
Certo, il matrimonio coronerebbe il loro amore, ma saranno tutti felici delle loro nozze? Ricordate la madre di Kat e dei suoi pregiudizi su Carter? Bene, i suoi sospetti su Carter non sono ancora venuti meno, è pur sempre un ex detenuto. I suoi sospetti saranno più importanti della felicità di sua figlia?
In questo libro emerge l'amore e la protezione di una madre verso la figlia, ma anche la determinazione di una donna che ama l'uomo della sua vita. Nulla potrà ostacolare la loro unione.
I protagonisti ci riportano nella loro vita piena di amore e tanta passione. Per i lettori appassionati della coppia sarà una lettura piacevole e un invito a leggere il secondo romanzo dedicato a Max, il migliore amico di Carter.
Questa breve lettura è un ponte tra i due romanzi. E', a mio parere molto, utile leggere queste pochissime pagine prima di iniziare il successivo romanzo.
Per ben iniziare il secondo romanzo, dal titolo 'Nel tuo respiro', non perdetevi questa novella, disponibile dal 5 maggio nella versione only-ebook, al costo di 0,99€.
Certo che lo consiglio e lo valuto:

Per oggi è tutto. Vi aspetto nei commenti per conoscere le vostre opinioni sulla novella.
Un abbraccio, R.

martedì 3 maggio 2016

Preferiti #3 | APRILE 2016 |

Cari lettori, quest'oggi vi propongo il terzo appuntamento con i Preferiti del mese precedente: Aprile 2016.
Venite a sbirciare qui sotto.

Andiamo per ordine. In alto a sinistra trovate i libri che ho preferito, e senza dubbio sono: 'Tra due cuori' di Samantha Young, 'L'amore arriva sempre al momento sbagliato' di Brittainy C. Cherry e 'Bright Side. Il segreto sta nel cuore' di Kim Holden. Vi basterà cliccare sui titoli dei libri per leggere la mia opionione per ciascuno di essi. Con la mia recensione vi sarà certamente più chiara la ragione per cui questi tre romanzi sono quelli che ho più amato nel mese di Aprile. 

In alto a destra, invece, trovate il miglior acquisto. Si tratta di una borsa blu notte, Le Fille des Fleurs, con tessuto in neoprene. Ho scelto questa borsa piuttosto per la sua funzionalità che per la bellezza in se per se. Dalla foto non potete ben vedere la decorazione, ma vi basti sapere che ci sono dei ghirigori molto carini, e al centro un doppio fiocco. La borsa è lineare, semplice, monocolore, ma soprattutto molto leggera e funzionale. Il tessuto fa sì che, nonostante la pioggia, la borsa resti asciutta. L'acqua scivola sul tessuto, ma la sensazione di bagnato non c'è (Ho potuto testarlo poche ore fa). Tra l'altro, la borsa è molto spaziosa e RESISTENTE. Potrei riempirla fino all'inverosimile e riuscirebbe a contenere davvero tutto. Pensate che la uso anche in università, con quaderni, penne, spuntino e tanto altro. L'unica pecca? La mancanza di scomparti, ma sono così tanti i pro che non posso non considerarla come il miglior acquisto del mese.

Per quanto riguarda il settore musica, la canzone che non riesco a fare a meno di ascoltare è Coldplay - Hymn For The Weekend. Avete presente quando ascoltate e riascoltate la stessa canzone per una decina o più di volte? Ecco, con questa canzone è stato amore a primo ascolto. Ha un ritmo molto bello, invita a muoversi. E' proprio vero quando si dice che la musica sia in grado di curare la tristezza. 

Questo mese ho giocato con i miei lunghi (ma non troppo) capelli. Ebbene, ho dovuto tagliarli. All'indomani della primavera, ho dovuto alleggerire la mia chioma e vi dirò che tutto sommato è stato solo un vantaggio, in quanto impiego meno tempo nel lavarli, asciugarli, pettinarli ( si formano pochissimi nodi, in precedenza fonte del mio terrore), e acconciarli. Nonostante la mia scalatura, siamo riuscite a creare una splendida treccia francese. Reputo che sia un'acconciatura molto elegante e raffinata. Vi piace?

Per finire con il settore cucina, questo mese il mio palato ha fatto i salti di gioia. Non sono mancate le bontà, ma tra tante ho deciso di mostrarvi il made in home. Mia madre è una cuoca fantastica e recentemente ha cucinato Lasagne, che guardo ancora con gli occhi a cuore, e una focaccia deliziosa. Croccante e soffice al contempo. Ne potrei mangiare in quantità e non avrei mai abbastanza.


Insomma questi sono i preferiti del mese scorso, quali i vostri. Vi aspetto nei commenti perchè anche voi possiate condividere i libri, le canzoni, gli acquisti, i film, i cosmetici, il cibo, e quant'altro avete preferito nei giorni precedenti.
Vi abbraccio, R.

lunedì 2 maggio 2016

Weekly recap #21 | 18 SETTIMANA |

Cari lettori, quest'oggi vi propongo il weekly recap, che avrei dovuto pubblicare ieri.

I POST DELLA SETTIMANA
Blog Tour: Avvento - Presentazione | 1° TAPPA |
Recensione: 'Una sfida come te' di Katie McGarry
Recensione: 'Bright Side. Il segreto sta nel cuore' di Kim Holden
Opinioni librose: 'L'amore arriva sempre al momento sbagliato' di Brittainy C. Cherry
Raccolta di citazioni #5

LETTURE DELLA SETTIMANA
'Love & always' di Sophie Jackson | Fabbri editori | 56 pp

LETTURE DELLA PROSSIMA SETTIMANA
 'Il mio migliore sbaglio' di R.S. Grey | Mondadori | 262 pp
 'Sei in ogni mio respiro' di Jessica Park | Sperling & Kupfre |374 pp

WAITING FOR...
'Dopo di te' di Jojo Moyes | Mondadori | 03/05/2016
Oltre il destino | Newton Compton | 05/05/2016
Lo strano viaggio di un oggetto smarrito 05/05/2016
'Love & always' di Sophie Jackson | Fabbri editori | 05/05/2016

BLOCK NOTES
Spero che abbiate trascorso uno splendido primo maggio, festa dei lavoratori, seppure di domenica xD. La settimana che è appena terminata è stata ricca e intensa di studio. Ecco che è appena iniziato il temutissimo mese di maggio per gli studenti. Ma non perdiamoci d'animo. In mancanza di novità da convidire con voi, vi lascio con un Hello May.

Buon inizio settimana.
 Un abbraccio, R.

Se il post ti è piaciuto, lascia un commento. Risponderò presto!